16 aprile 2010
ore 09:00
CLIP CULTURE 5 anni di Youtube
Incontri / Università di Udine, Sede di Pordenone, Via Prasecco

C l i p  c u l t u r e

intrattenimento, informazione, scoperta, memoria
(nel quinto compleanno di YouTube)

dalle ore 9:00 alle ore 13:00

> DIRETTA ONLINE  www.livestream.com/multimediapn

 

con la collaborazione del
Consorzio Universitario di Pordenone

Università degli Studi di Udine
Centro Polifunzionale di Pordenone
via Prasecco 3/a, Pordenone
Aula S4

 


La rete ha cambiato il nostro modo di pensare? Certamente ha modificato il rapporto delle giovani generazioni con il cinema e la televisione. Sono passati solo cinque anni dalla nascita di YouTube (il primo video vi fu caricato il 23 aprile 2005) e ogni mese più di venti milioni di nuovi filmati, per lo più autoprodotti, vengono caricati sul noto sito di video sharing. Ma internet non è solo questo: è una fonte inesauribile di informazioni e di notizie giornalistiche, uno sconfinato territorio da esplorare, un luogo di incontro e di scambio, un gigantesco archivio audiovisuale che riduce progressivamente il rischio (qualcuno dice: la libertà) di dimenticare.

> DIRETTA ONLINE  www.livestream.com/multimediapn

 


PROGRAMMA

I parte ore 9.00 - 11.00

Memorie brevi: YouTube, post-cinema, archivi mediali digitali
Marco Rossitti
Università di Udine/Le voci dell'inchiesta

Memoro. Ricordi che valgono un capitale
Lorenzo Fenoglio
Banca della memoria, Torino

"Italiani di frontiera". Dal West al Web. Storie di creatività e innovazione dall'Italia a Silicon Valley (e ritorno)
Roberto Bonzio Agenzia Reuters, Milano

 


coffee break

 


II parte ore 11.15 - 13.00

Inchieste nella rete, inchieste dalla rete. L'esperienza di Scenari. Tecnologia, Società, Ambiente
Roberto Reale vicedirettore di RaiNews24

Terremutati. Il videogiornalismo ai tempi del sisma
Francesco Paolucci (filmmaker e giornalista, L'Aquila)

conduce Sergio Maistrello, giornalista, direttore responsabile di Apogeo online

 

I RELATORI

Roberto Bonzio

È giornalista dell’agenzia internazionale Reuters a Milano, dove si occupa in particolare di cronaca, cultura, innovazione e hi tech. Suoi articoli sono stati pubblicati su The Guardian, The Independent, The New York Times, The Washington Post. Ha iniziato la carriera a Il Gazzettino di Venezia, come il padre Gibo, grande cronista a Mestre, sua città natale, che gli ha intitolato una piazzetta. Per Il Gazzettino ha anche lavorato per tre anni alla redazione di Pordenone, prima di arrivare a Il Giorno, nel 1986 a Milano. Qui ha anche collaborato a diverse riviste tra cui D di Repubblica, Gente Viaggi, Gioia, Tuttoturismo e ad alcuni documentari pluripremiati del filmmaker Adriano Zecca. È laureato in Lettere, con una tesi in Storia del Cinema di cui è molto orgoglioso: Una rivoluzione senza parole. L’umorismo eversivo di Harpo Marx. Per realizzare il progetto Italiani di Frontiera (http://www.italianidifrontiera.com) ha trascorso sei mesi in aspettativa con la famiglia a Palo Alto, California, riuscendo a organizzarsi la vita e il lavoro in assoluta autonomia grazie al web e videointervistando decine di italiani operanti nella Silicon Valley.


Lorenzo Fenoglio

Nato ad Alba nel 1974, esperto videomaker, nel 2002 gira il cortometraggio Sirene che partecipa al Torino Film Festival nello "Spazio Torino". Dopo aver lavorato per molti anni nell'area marketing di una grande azienda italiana, dal gennaio 2010 si dedica completamente alla Banca della Memoria (http://www.memoro.org/it), progetto no-profit di cui è fondatore insieme a Luca Novarino, Valentina Vaio e Franco Nicola e che nasce con lo scopo di raccogliere e diffondere testimonianze e racconti di vita di persone nate prima del 1940, per la prima volta in formato video. All'interno di tale iniziativa, nata nel giugno 2008, si occupa della gestione dei progetti e dello sviluppo del sito.


Francesco Paolucci

Nato a L'Aquila nel 1982, è giornalista e videoreporter. Si è laureato in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo all'Università di Teramo con una tesi in Arti visive della contemporaneità (David Lynch: "mondi oltre il mondo". Incubi e visioni tra espressionismo e postmoderno, relatore Italo Moscati). Gestisce il blog www.diceche.com, è tutor del Laboratorio televisivo del Master in Giornalismo dell'Università di Teramo e collabora con diversi quotidiani online. Ha realizzato diversi documentari, tra cui Riprendiamoci, presentato al Venice Film Meeting durante la 66a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e La brutta stagione, sullo scandalo della sanità abruzzese. Collabora inoltre con RadioRai e ha realizzato l'inchiesta radiofonica Terremoti per "Il Cantiere" di Radio 3.

Roberto Reale

Giornalista, vicedirettore di RaiNews24. È della rubrica "Scenari/L'inchiesta web", settimanale (e relativo blog) di tecnologia, società, ambiente di RaiNews24. Si occupa di analisi dei comportamenti dei media a livello globale, informazione e nuove tecnologie, libertà di espressione nel mondo. Segretario generale di Information Safety and Freedom, insegna all'Università di Padova nel Master in Giornalismo e in quello in Comunicazione delle Scienze. Tra i suo saggi: Non sparate ai giornalisti. Iraq: la guerra che ha cambiato il modo di raccontare la guerra (2003), Ultime notizie. Indagine sulla crisi dell'informazione in Occidente. I rischi per la democrazia (2005), Finestre di libertà. I blog e la repressione nella Rete (2006), Doppi giochi. Pechino 2008: le altre Olimpiadi. Contro la censura, per i diritti umani (2008).

Marco Rossitti

Docente di "Linguaggi e tecniche del cinema" e di "Cinema elettronico e digitale" all’Università di Udine. Ha pubblicato i saggi L’immagine dell’uomo (2001); Lo sguardo discreto (2001); Il film a episodi in Italia tra gli anni '50 e '70 (2005); Tragedia all’italiana. Il disastro del Vajont sullo schermo (2009). È responsabile del Laboratorio ReMoTe (Regia Mobile Televisiva) dell’Università di Udine. Come regista-documentarista ha realizzato programmi di arte, teatro, musica, fotografia, cinema e animazione per RAI, RAI SAT, SKY, SAT 2000. Ha collaborato, tra gli altri, con il Centro televisivo del Teatro Ateneo di Roma, la Biennale di Venezia, il Centro per le tecnologie audiovisive dell’Università di Bologna, la radiotelevisione di stato austriaca (ORF). Già membro della Commissione Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è oggi presidente dell'Associazione "Veneto Film Festival" e direttore artistico del festival “Le voci dell’inchiesta” di Pordenone.

 

> DIRETTA ONLINE  www.livestream.com/multimediapn

« indietro  |  avanti »
© cinemazero, tutti i diritti riservati - - privacy - Site credits: blendgroup.it